Diversi sono gli Atleti dell’ASD Muoversi Allegramente Onlus che hanno partecipato ai Giochi Europei e ai Giochi Mondiali di Special Olympics facendo parte della delegazione italiana.

DUBIrelandLINO 2003 – Giochi Mondiali Estivi

Luca Gratti, ora un veterano dello sport ma allora un campione emergente, viene chiamato a rappresentare l’Italia per la prima volta ai Giochi Mondiali Estivi di Special Olympics a Dublino. La sua gioia si unisce all’orgoglio di tutto il suo team (allora Allegro con Moto) con cui si allena duramente da alcuni anni. La sua disciplina è la Ginnastica Artistica e la sua specialità sono gli anelli. Per la prima volta Special Olympics organizza i Giochi Mondiali fuori dagli Stati Uniti e per la prima volta un nostro atleta viene chiamato a competere contro i big del mondo. La Cerimonia di Apertura è accompagnata dalla musica degli U2 e i Giochi vengono aperti da Nelson Mandela. Alla cerimonia sono presenti: Arnold Schwarzenegger, Jon Bon Jovi, Muhammad Ali e Roy Keane. Il nostro Luca si è distinto non solo sugli anelli ma anche in tutte le altre discipline in cui ha gareggiato classificandosi 2° al corpo libero, 2° agli anelli, 3° al cavallo con maniglie, 4° alle parallele, 5° alla sbarra, 5° al volteggio e 5° nel concorso completo. Rimane tutt’ora vivo il ricordo di quella magnifica esperienza.

Roma 2006ROMA 2006 – Giochi Europei Giovanili

Anche in Italia arrivano i Giochi Europei Giovanili (under 21) di Special Olympics. A Roma l’accoglienza degli atleti e la Cerimonia di Apertura si svolgono nello storico Stadio dei Marmi con splendide coreografie in cui le statue dei discoboli prendono vita. Muoversi Allegramente, data la giovane età dei suoi atleti, fornisce un importante contributo alla Ginnastica Artistica italiana con Simone Gallan, Gabriele Coletti Moglia, Bruno Vercelli, Stefania Coneglian e il tecnico Maria Gallardo. In questi giochi sono presenti anche atleti che, invece di gareggiare, prestano servizio di volontariato affiancati da altri volontari; in rappresentanza della nostra Associazione c’è Cinzia Lesne. L’esperienza è stata talmente bella e formativa che si prevede di ripeterla in futuro.

Shanghai 2007_2SHANGHAI 2007 – Giochi Mondiali Estivi

Nel 2007 Bruno Vercelli, un atleta di Muoversi Allegramente, ci racconta che appena ha ricevuto la chiamata per i Giochi Mondiali Estivi Special Olympics di Shanghai non riusciva a crederci. Per lui è la prima convocazione ad una competizione internazionale e, come per ogni sportivo, è un sogno che diventa realtà: rappresenterà l’Italia nella disciplina di Ginnastica Artistica. La sua forza fisica e la sua determinazione si rivelano l’arma vincente. E’ tornato a casa con un oro agli anelli, tre argenti (cavallo con maniglie, parallele e corpo libero) un quarto posto alla sbarra e al concorso completo. Bruno, insieme alla nazionale italiana, al suo rientro in Italia è stato accolto dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

LULuxemburgSSEMBURGO 2010 – Giochi Europei Femminili di Ginnastica

A Maggio 2010 Special Olympics Lussemburgo organizza i Giochi Europei Femminili di Ginnastica, che consentono di celebrare le capacità e il talento delle nostre atlete, creando un’atmosfera di allegria, sportività accettazione ed inclusione sociale. Lo possono testimoniare Giorgia Dininno, Lorena Marchetti, Deborah Martinez e Stefania Coneglian. Le 4 atlete di Muoversi Allegramente rappresentano la Nazionale Italiana di Ginnastica Artistica guidate dal tecnico Maria Gallardo (anche di Muoversi Allegramente). Il duro lavoro svolto durante l’anno sportivo viene largamente premiato con diverse medaglie per tutte le partecipanti. La loro allenatrice si è dichiarata soddisfatta dei risultati ottenuti e auspica possano arrivarne sempre di migliori. Per tutte le quattro atlete è la prima competizione internazionale ma non si sono mai fatte prendere dall’emozione e si sono battute sempre “con tutte le loro forze”.

varsaviaVARSAVIA 2010 – Giochi Europei Estivi

Qualche mese più tardi rispetto ai Giochi Europei di Ginnastica in Lussemburgo, si svolgono i Giochi Europei Estivi Special Olympics a Varsavia. Per la prima volta Muoversi Allegramente vede la partecipazione di un’atleta in una disciplina diversa dalla ginnastica, ovvero, nell’Atletica Leggera. Miriam Dante, soprannominata da tutti “Miriona”, partecipa ai giochi distinguendosi nella gara del Getto del Peso (per Miriam “la pallina”), che è il suo cavallo di battaglia. Infatti vince una splendida medaglia d’oro. hjhfJHFj kjhfkJHFòjh hkjhfkHKhf JHFkjhfFKjhfKJ.

Atene 2011ATENE 2011 – Giochi Mondiali Estivi

La patria delle Olimpiadi, per la prima volta nella sua storia, diventa special. La città di Atene si colora di arancione e blu (colori ufficiali dei Giochi) per ospitare i Mondiali Estivi Special Olympics. Il sole col sorriso, simbolo dei giochi, splende sulla capitale greca e scalda lo stadio Panathinaiko dove, nel 1896 il Barone Pierre de Coubertin in persona aveva aperto i Giochi della Prima Olimpiade. Storia a parte, Giorgia Dininno e Luca Gratti, due atleti di Muoversi Allegramente sono impegnati nelle competizioni di Ginnastica Artistica. Per entrambi non è la prima competizione internazionale, ma per Giorgia è il primo mondiale. Come previsto i due campioni si dimostrano all’altezza di questo appellativo e vincono numerosissime medaglie guadagnando l’ammirazione e il rispetto di tutti noi a casa (e non solo).

AnversaANVERSA 2014 – Giochi Europei Estivi

Non ci si stanca mai di competizioni internazionali. A Settembre 2014 Giorgia Dininno, Francesca Beria e Cinzia Lesne vengono chiamate dalla Nazionale Tricolore per gareggiare rispettivamente nelle discipline di Ginnastica Artistica e Atletica ai Giochi Europei Estivi di Special Olympics che si svolgono ad Anversa. La Cerimonia di Apertura si svolge a Bruxelles, sotto gli occhi della Regina Mathilde del Belgio. Le nostre atlete, ormai abituate a competizioni internazionali, portano a casa varie medaglie che mostrano con orgoglio ai Sindaci dei rispettivi Comuni di residenza, che le accolgono al loro arrivo. Muoversi Allegramente, ancora una volta, dà un importante contributo alla nazionale anche con il tecnico di ginnastica artistica Maria Gallardo. A questi giochi sono presenti anche Federica Borla e Matilde D’Ago, rispettivamente atleta e volontaria di Muoversi Allegramente, in veste di reporter per il Progetto Wiki. Il loro compito è quello di intervistare e raccogliere il parere di atleti, tecnici e autorità presenti a questa importante manifestazione internazionale. Ormai Muoversi Allegramente è “international” e si fa riconoscere in tutto il mondo per l’entusiasmo e l’impegno degli atleti.

Los AngelesLOS ANGELES 2015 – Giochi Mondiali Estivi

Federica Borla è nata il 20 Febbraio 1992 e vive a Cantoira, un piccolo paesino delle Valli di Lanzo. Ha studiato cucina all’IIS “F.Albert” di Lanzo Torinese e adesso lavora come aiuto cuoca al Ristorante Cantoira. Ama le montagne in cui vive e adora giocare con i suoi gattini. Nel 2009 si è iscritta alla nostra associazione, spinta da un’insegnante delle scuole superiori. La sua attività preferita, da sempre, è ballare e con l’associazione ha potuto dar libero sfogo alle sue passioni facendo Ginnastica Ritmica. Sin dalla prima gara si è distinta per la sua leggerezza, per il suo spiccato senso del ritmo e per la sua perfezione nell’esecuzione degli esercizi. E’ una ragazza estremamente perseverante, generosa, caparbia, obbediente e, soprattutto, sempre sorridente. Proprio questo suo sorriso ha fatto innamorare le allenatrici dell’Eurogymnica di Torino, società torinese di notevole prestigio nell’ambito della ginnastica ritmica, con cui Federica si è allenata nel corso del 2014 e del 2015. A settembre 2014 a casa Borla arriva la convocazione per i Giochi Mondiali Estivi di Special Olympics, che si terranno a Los Angeles. Il suo entusiasmo, che da sempre l’ha caratterizzata, è diventato piacevolmente incontenibile e ciò la spinge a dare il massimo e a migliorare ogni allenamento. La convocazione è arrivata non solo per le sue capacità ma anche per l’impegno profuso durante le gare e gli allenamenti a cui ha sempre partecipato con la massima serietà. Ha dimostrato di essere all’altezza della situazione e ha portato un po’ della sua gioia e delle sue immancabili coccole anche oltreoceano. I suoi risultati sono stati: 2° posto nell’esercizio con la palla e in quello con le clavette, 3° posto nel cerchio e nel concorso completo e 4° posto nell’esercizio con il nastro.

Bruno Vercelli è nato il 20 Gennaio 1986, vive a Ciriè e lavora come magazziniere in un supermercato. Fa parte della nostra Associazione da moltissimi anni, da prima ancora che venisse fondata, e ha partecipato ai programmi Special Olympics con l’Istituto D’Oria prima, e con l’Allegro con Moto poi. Come testimonia anche il suo impiego professionale è dotato di un’impressionante forza fisica, per questo si è sempre distinto nella Ginnastica Artistica agli anelli, alla sbarra e alle parallele. La forza di volontà e la tenacia sono le caratteristiche distintive dei questo atleta dal carattere introverso ma dotato di un grandissimo animo. Sono stupefacenti l’impegno con cui si allena e la serietà con cui affronta le competizioni sportive. Ha veramente preso alla lettera il Giuramento dell’Atleta Special Olympics “che io possa vincere, ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”. Bruno rappresenta un vero esempio di sportività: alla fine di ogni competizione, indipendentemente dai risultati raggiunti, si complimenta con il suo avversario, per il quale nutre profondo rispetto, con una stretta di mano. La sua disciplina e la sua caparbietà derivano in parte dal karate che ha praticato per anni con ottimi risultati. Da anni si allena, oltre che con Muoversi Allegramente, con una Società di ginnastica artistica che lo segue individualmente. Ormai si può dire che sia un veterano delle competizioni mondiali, avendo già partecipato ai Mondiali di Shanghai nel 2007. Ai Giochi Mondiali Estivi di Los Angeles ha conquistato diverse medaglie: 1° posto alla sbarra e all around, 2° posto alle parallele, 3° posto al cavallo e agli anelli e 4° posto nel volteggio e nel corpo libero.